Riabilitazione pelvica

E' attiva la collaborazione con fisioterapiste specializzate dell'Unità di Riabilitazione degli Istituti Clinici Zucchi (www.zucchi-gsd.it), esperte nella ginnastica rieducativa del pavimento pelvico, finalizzata a trattare i problemi di stipsi da defecazione ostruita o di incontinenza da debolezza primitiva e secondaria della muscolatura sfinteriale.

Il Biofeedback è una metodica recente, valida nel trattamento dell'incontinenza fecale parziale, con ridotta ma ancora presente attività sfinteriale. Mediante un apparecchio dedicato, si rende cosciente il paziente, attraverso stimoli sonori o visivi, della propria attività sfinteriale e della sensibilità anorettale. Si tende ad incrementare l'attività muscolare e la sensibilità alla distensione, rieducando il paziente alla coordinazione fra la sensazione di distensione del retto e la contrazione sfinteriale.

La Neuromodulazione sacrale è una nuova, promettente metodica per la cura dell'incontinenza fecale da deficit neuro-muscolare. Mediante un piccolo intervento chirurgico in anestesia locale, si impianta nell'osso sacro un elettrodo che stimola le fibre nervose del plesso sacrale dirette all'apparato sfinteriale dell'ano: si ha così un valido incremento del tono muscolare, in grado di risolvere in parte o in toto l'incontinenza, offrendo a questi pazienti un netto miglioramento della qualità della vita.

 

 

 
 
 

 

 
 
Copyright © 2006 Francesco Gabrielli